Staanoi supporta Kukua per sconfiggere l’analfabetismo in Africa

Con un team internazionale di educatori, imprenditori e ingenieri per creare un gioco per smartphone che insegna a leggere, scrivere e fare matematica base.

staanoi_logo_KUKUA

Staanoi suppoerterà Kukua, fondata dalla stessa presidente della Onlus STAANOI, Lucrezia Bisignani, assieme ad un team di carattere internazionale, nella fase di sviluppo iniziale del loro progetto di alfabetizzazione infantile in Africa.

KUKUA sta sviluppando “SEMA”, un gioco per smartphone che insegni a leggere, scrivere e fare matematica base ad un bambino tra i 5-10 anni nelle comunità a basso reddito in Africa Sub-Sahariana.

staanoi_kukua_1

Oggi, 250 milioni di bambini – 200 milioni dei quali frequentano la scuola – sono ancora analfabeti. Due terzi di loro si trovano in Africa sub-sahariana perpetuando così il circolo vizioso dell’analfabetismo e della povertà.

Tra il 2013 e il 2017 l’adozione globale di smartphone salirà da 1 miliardo a 3 miliardi e attraverso la ricerca sul campo, in Gambia e in Sud Africa, Kukua ha confermato che semplici tecnologie come WhatsApp e Facebook stanno guidando l’adozione degli smartphone anche nelle comunità a basso reddito.

L’obiettivo di Kukua è quello di sfruttare l’ascesa di smartphone in Africa per dare ad ogni bambino la possibilità di acquisire competenze di alfabetizzazione funzionale.

STAANOI è orgogliosa di poter sostenere KUKUA nella prima fase di sviluppo del progetto “SEMA”.

staanoi_africa

Mappatura Changemaker Schools

SCOPRI IL PROGETTO

Gamechangers Program

SCOPRI IL PROGETTO

Transformative Action Institute

SCOPRI IL PROGETTO